La vita e le opere
(dal 1980 al 1990)

Nel 1980, espone gli studi per il Memoriale di Auschwitz in occasione d'una importante personale a Palazzo Barberini a Roma. Un'altra mostra personale viene allestita alla galleria II Mercante di Milano.

Nel 1981 una mostra di suoi tessuti dipinti viene ospitata alla galleria li Salotto di Como ed al Bazaar dei Pianellari di Roma. Partecipa alla collettiva Memorial della Deportazione al Castello Sforzesco di Milano, alla collettiva Presenze dell'arte a Roma negli ultimi trent'anni allestita a Villa Bonelli a Roma ed alla collettiva Linee della ricerca artistica in Italia 1960/1980 al Palazzo delle Esposizioni di Roma.

Nel 1982, torna a Palermo per una personale alla galleria II Paladino. Partecipa inoltre a due collettive: alla Mostra Nazionale Arte Contro La Violenza di Palermo e al Premio Manciano '82 a Manciano (ove gli viene conferito il terzo premio da parte dell'Accademia D'Arte E Cultura "P. Aldi - P. Pascucci").

Nel 1983, partecipa nuovamente al Premio Manciano.

Nel 1984, si tiene la sua personale Auschwitz Mai Più alla Associazione Culturale Break Club di Roma. Partecipa ad una collettiva alla galleria Barte di Frascati.

Fra il dicembre del 1985 e il febbraio del 1986 prende parte ad una collettiva allestita alla galleria Sagittaria di Pordenone. Sempre nel 1986, partecipa alla collettiva Nel Senso Della Superficie (Brogi-Samonà-Sanna) che si tiene alla Associazione Culturale Arco di Rab di Roma. Partecipa anche alla collettiva Megafesta del Mare: filmati, mostre e navi allestita nell'ambito della Festa internazionale del mare a Piazza del Popolo. Alla metà degli anni '80 incontra un altro importante letterato della Beat generation, l'americano di origini italiane Gregory Corso.

Fra il dicembre del 1986 e il gennaio del 1987 partecipa alla collettiva Ellittica alla galleria L'Ariete di Roma. Nello stesso 1987, si trasferisce a Passeggiata di Ripetta 25, sempre a Roma.

Nel 1988, partecipa a due collettive: alla galleria Astratta di Verona e alla galleria Mediterranea di Erice.

Nel 1989, partecipa alla collettiva Progetti futuri (Albanese, Capaccio, Catani, Grillo, Samonà, Sordini, Turcato) allestita alla sezione Regola Campitelli del P.C.I. di Roma.

Fra il novembre del 1989 e il gennaio del 1990, partecipa alla mostra collettiva Panoramica di Artisti Contemporanei alla galleria Studio Erre di Roma. Subito dopo, nel gennaio del 1990, viene allestita una sua personale nella stessa galleria Studio Erre di Roma.