ENRICO GALLIAN

 

Se la pittura č fatta anche di parole e se gli artisti dipingono per difendere qualcosa o qualcuno

Samoną ha speso non poche delle energie per difendere il colore finora umiliato ed offeso. Non č il disegno del colore ma il colore del disegno. Senza titolo: per Samoną anche questa scelta č difesa; rinnalza traendola dal fango, l'usuale titolazione per ridefinirla. E’ una ridefinizione in fondo il fare artistico ed č questo che si riallaccia alle avanguardie. Le rielegge a misura d'uomo per una futuribile rivoluzione del colore.

Il colore della pittura. Altra salvazione la pittura. I materiali. l’immagine del colore che scolora nelle fattezze e nelle precisioni della risalvazione. La luce non c'entra nulla. E’ il colore che gią luce ridiventa quadro. Il quadro e la dignitą. La dignitą del colore. Spinge chi osserva ad avere rispetto. Il rispetto secolare che merita. Le regole sono queste e queste vanno rispettate.

Il rispetto per chi č nato a Palermo nel 1925 ed ha scelto di fare il pittore a Roma. Scelta di vita e scelta di colore. Scelta anche di cultura pił vicino ad alcune avanguardie invece che altre.